Prefetto Venezia,nessuna barriera,spostarsi solo motivi seri

(ANSA) - VENEZIA, 8 MAR - "Non ci sono sbarramenti, e non serve alcuna 'autorizzazione'. Gli spostamenti per lavoro, causa che e' considerata nel dpcm, o per necessita', non hanno limitazioni. In sostanza, non si va in giro all'interno delle zone di contenimento se non c'e' un motivo serio". Cosi' il prefetto di Venezia, Vittorio Zappalorto, dopo il confronto avuto oggi con le altre prefetture del Veneto, indica l'interpretativa di alcune misure del Decreto sul Coronavirus.

"Le 'necessita'', come quelle sanitarie, sono facilmente intuibili - aggiunge - Facciamo il caso, la persona che deve spostarsi per assistere la madre anziana perche' la badante e' assente: puo' essere una necessita'". Essendoci divieti, ci saranno dei controlli delle forze dell'ordine: "saranno a campione - spiega -, ma la giustificazione sul motivo dello spostamento nella zona 'rossa', che non e' piu' come a Vo' o Codogno, potra' essere fatta con un'autocertificazione. Ci saranno dei modelli che metteremo a disposizione". Zappalorto spiega infine che sono state chieste al Viminale direttive per chiarire alcuni dubbi su altri punti del dpcm di piu' difficileinterpretazione.  (ANSA).

 

2020-03-08 22:02  NNN